HomeIl Perché RubricheCui prodest? Fuori dal CoroEurovoto 2024: “Gli Appelli Badogliani di Forza Ursula?”

Eurovoto 2024: “Gli Appelli Badogliani di Forza Ursula?”

Il dopo Silvio: Marina Berlusconi nominata “Cavaliera”? L’incredibile appello al voto utile di Antonio Tajani: “L’80% delle leggi italiane sono frutto delle leggi di Bruxelles”.

Il 12 Giugno 2024 sarà un anno esatto che il Cavalier Silvio Berlusconi è mancato, eppure l’indimenticato e indiscusso protagonista della politica italiana degli ultimi 30 anni alle elezioni del 8-9 Giugno sarà presente con la sua lista “Berlusconi Presidente” e come chiarito con il Ministero dell’Interno e notizia riportata dal leader di Forza Italia Antonio Tajani: “Scrivere Berlusconi sulla scheda sarà un voto valido”. Ovviamente la preferenza non sarà contabilizzata, essendo i de cuius incandidabili, ma l’intenzione di voto è palesemente espressa e da qui il via libera ministeriale, come lo fu nelle scorse settimane per il “detta Giorgia”in casa Fratelli d’Italia.

Certo la cosa, “dal gusto un pò macabro” fa molto riflettere e ad alcuni potrebbe sembrare una strategia rischiosa che, non guarda al futuro: i Partiti “In memoriam” in Italia non si erano ancora visti e neanche la fresca di nomina a “Cavaliera” della presidentessa di Mediaset Marina Berlusconi ne potrebbe giustificare e spiegare le ragioni: a meno che?

Eurovoto 2024: se come affermato dal pronipote di Badoglio, il nostro Parlamento non conta nulla e la Presidenza Ue è già decisa per Ursula von der Leyen, avendo il Partito Popolare Europeo già vinto, ci domandiamo basiti: “A che serve andare a votare, stiamocene tranquillamente a casa o andiamo al mare?”

A meno che non ci sia sotto un Piano B, ovvero una strategia concordata tra Mediaset e Forza Italia – e il cordone della borsa ricordiamo è lo stesso – per preparare la discesa in campo della brillante figlia del Capo! Sia come sia, intanto a tenere alta la tensione politica e a fare gli onori di Casa Berlusconi ci penserebbe il sempre affidabile e uomo per tutte le stagioni Antonio Tajani.

Il pronipote di Pietro Badoglio – come da lui stesso confidato in una vecchia intervista – uscito vincitore nella infinita lotta dei Delfini del Cavaliere  (Casini, Fini, Alfano, Rotondi, Bondi, Verdini, Ronzulli sono solo alcuni nomi dell’infinito elenco dei bocciati) sempre appoggiato dall’inossidabile Maurizio Gasparri, vero deus ex machina dei palazzi romani nel sodalizio Forzista, in un video promozionale in vista delle Elezioni Europee ha fatto un appello al voto utile che fa molto riflettere, affermando: “L’80% delle leggi italiane sono frutto delle leggi che si approvano a Bruxelles: qui le leggi si decidono e poi si trasformano in norme italiane alla Camera e al Senato”, e ancora: “Forza Italia fa parte del Partito Popolare Europeo, che vincerà ed esprimerà il Presidente dell’Unione Europea” e da qui l’appello al voto utile per votare Forza Italia Berlusconi Presidente. E a chi bazzica per i Palazzi Ue da 28 anni e ne è già stato anche Presidente: ci sarà proprio da credergli?

Se come affermato dal pronipote di Badoglio, il nostro Parlamento non conta nulla e la Presidenza Ue è già decisa per Ursula von der Leyen, avendo il Partito Popolare Europeo già vinto, ci domandiamo basiti: “A che serve andare a votare, stiamocene tranquillamente a casa o andiamo al mare?

Vedi anche il video: Antonio Tajani: “Da 30 anni al servizio delle istituzioni europee”

In redazione AC il 04 Giugno 2024

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments